Comune di Buggerru

Comunicato stampa Abbanoa

Pubblicata il 15/12/2017

Comunicato stampa 

 

BUGGERRU: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SULLE OPERE INSTRASTRUTTURALI  

 

Abbanoa, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, accelera il piano infrastrutturale che riguarda Buggerru. Il Gestore ha provveduto a compiere tutti quegli atti necessari per avviare l’iter di realizzazione dell’impianto di filtraggio dell’acqua per risolvere il problema della potabilità dell’acqua e del nuovo depuratore. 

Depuratore. Parte il conto alla rovescia per la realizzazione del nuovo impianto di depurazione a servizio del paese di Buggerru. Dopo una serie serrata di incontri tra Abbanoa, Egas e il Comune di Buggerru, che hanno scandito i mesi appena trascorsi,  è stato definito e approvato il cosiddetto Documento Preliminare di Progettazione, l’atto che cadenza procedure e tempi per la realizzazione dell’opera.

Il nuovo depuratore sorgerà in un area attigua a quello attuale e potrà disporre delle tecnologie più moderne adeguate alle necessità di Buggerru (investimento di 3.157.000). Molti dei problemi sorti in questi anni hanno infatti riguardato il posizionamento del vecchio depuratore, posto in una zona altamente franabile e – per questo – da tempo impossibile da raggiungere anche per gli operatori. 

Obiettivo di Abbanoa è quello di comprimere più possibile i tempi di realizzazione del complesso intervento. Già dai primi giorni del 2018 saranno affidati i servizi di progettazione da completare entro aprile 2018. I lavori dovrebbero concludersi nel luglio del 2020, un tempo fisiologico per un lavoro così complesso.  

Impianto di filtraggio dell’acqua. Entro la prossima estate il Comune di Buggerru risolverà il problema dell’acqua potabile. È entrato infatti nella fase finale il progetto di realizzazione di un impianto di filtraggio delle acque della sorgente San Salvatore che alimenta il Comune costiero. L’acqua al servizio di Buggerru  ha sempre evidenziato valori elevati del parametro ma  i fuori norma erano saltuari in quanto i parametri prima risultavano pari a 25 mg/l, dalla fine del 2013 i parametri sono stati ridotti a 10 e quindi l’acqua risulta fuori norma sin dai primi mesi del 2014.

Abbanoa si è attivata insieme al Comune e ha firmato una convenzione che affida agli uffici comunali la realizzazione dell’intervento. Con la recente approvazione da parte di Egas del progetto ora tutto è pronto per mandare in gara l’intervento.  I 300.000 euro serviranno a dotare la fonte e il paese di un impianto di potabilizzazione specifico per l’abbattimento del piombo.

Le scelte progettuali adottate sono improntate alla realizzazione di opere il meno impattanti possibile anche per tener conto delle caratteristiche dell’area che si trova sotto il vincolo paesaggistico essendo in prossimità del mare. L’impianto di trattamento sarà realizzato in prossimità della sorgente con ovvi vantaggi per quanto riguarda la manutenzione, la gestione ed il controllo. Si è inoltre deciso di realizzare l’impianto di abbattimento su area pubblica per evitare procedimenti di esproprio che avrebbero sicuramente comportato un allungamento dei tempi. Il funzionamento dell’impianto sarà così modificato: L’acqua di sorgente invece che andare, per caduta, nel serbatoio di rilancio sarà pompata attraverso le due pompe ai filtri, dagli stessi andrà poi per caduta nel serbatoio di rilancio.

A seguito della approvazione da parte di Egas si procederà ad appaltare i lavori che dovrebbero terminare entro la fine dell’estate prossima.